Fase uno: Calibrare l’igrometro

Dopo aver acquistato un umidificatore sono necessari alcuni accorgimenti prima di conservarvi i sigari per evitare che le proprietà del cedro spagnolo non abbiano un effetto deidratante sui sigari. Gli umidificatori Adorini sono disponibili in due varianti: standard  (igrometro semplice a molla e umidificatore a spugna con soluzione al glicolpropilene), premium (provvisto di igrometro a capello Adorini) e  “premium deluxe” a polimeri acrilici.

Attenzione: questa fase non è necessaria se avete acquistato l’igrometro a capello Adorini. L’igrometro a capello Adorini viene fornito già tarato, e una ulteriore calibratura può essere necessaria solo in caso di traumi rilevanti subíti durante il trasporto.

Esistono due metodi per calibrare un igrometro analogico:

  • Il metodo raccomandabile e sempre preferibile consiste nel collocare l’igrometro insieme a una soluzione salina all’interno di un contenitore in materiale plastico. La soluzione salina si prepara emulsionando un cucchiaio di sale con alcune gocce d’acqua (il sale non deve disciogliersi ma soltanto inumidirsi). Collocati l’igrometro e la soluzione nel contenitore, attendere circa 8 ore, trascorse le quali l’umidità all’interno del contenitore avrà raggiunto il 75%. Tarare pertanto l’ago dell’igrometro sul retro, con un cacciavite, al 75%.
  • In alternativa, rimuovere l’igrometro dall’umidificatore, avvolgerlo in un panno umido, attendere circa 1 ora e tarare l’ago dell’igrometro sul retro, con un cacciavite, al 96% di umidità relativa.

Continua con “Calibrare l’igrometro”

VN:F [1.9.13_1145]
Rating: 3.4/5 (129)
  • Facebook
  • StumbleUpon
  • Twitter

*